Casa comandata col pensiero: l’invenzione sviluppata a Roma

La tecnologia, si sa, non conosce limiti. Solamente qualche giorno fa era stata diffusa la notizia, di un progetto, avviato da Nissan ed EPFL, per la realizzazione, nel prossimo futuro, di un’automobile “guidata” con il “pensiero”.

Il progetto in questione è in fase di sviluppo tra la casa automobilistica giapponese, e i ricercatori svizzeri.
Nelle ultime ore, un prototipo simile, ma diverso nei suoi “effetti”, è stato invece realizzato proprio in Italia.
Si tratta, nella fattispecie, di una “casa” comandata proprio attraverso il “cervello” umano.
Quest’ultima “invenzione” è stata messa a punto da un gruppo di scienziati, coordinati dal professor Roberto Baldoni, dell’Università La Sapienza di Roma.
Si è trattato, nello specifico, di un progetto europeo, che ha previsto quindi la realizzazione di un vero e proprio appartamento “comandato” soltanto attraverso il pensiero umano.
Il funzionamento della nuova invenzione è tanto semplice quanto potenzialmente rivoluzionario. Attraverso un apposito “casco”, dotato di elettrodi, è infatti possibile registrare il tracciato elettroencefalografico dell’attività cerebrale di una persona.
In tal modo, il soggetto in questione, grazie all’interazione appositamente creata con i vari dispositivi presenti in casa, può quindi procedere a svolgere diverse “funzioni” dalla propria “posizione di partenza”.
In altre parole, è quindi possibile accendere o spegnere la “luce”, la televisione, o qualsiasi altro dispositivo, semplicemente “impartendo” tali “ordini” direttamente col proprio pensiero.

Attualmente il prototipo della “casa” comandata dal cervello, si trova all’interno dei locali della Fondazione Santa Lucia nella capitale, e nei prossimi giorni il progetto in questione sarà definitivamente valutato attraverso un’ispezione dell’Unione Europea.
Si tratta di un’invenzione potenzialmente rivoluzionaria, e che potrebbe trovare le sue eventuali applicazioni in vari “campi”.
Uno di questi potrebbe essere collegato anche al mondo dei disabili, i quali potrebbero usufruire di tale “scoperta”, vedendo di conseguenza agevolati numerosi compiti attualmente di difficile attuazione, a partire proprio dalle mura domestiche.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Unisciti al nostro canale Telegram per essere sempre aggiornato su offerte e codici sconto! ➡️ CLICCA E UNISCITI
+ +
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: