APPLE: TITOLO IN CADUTA NONOSTANTE GLI OTTIMI RISULTATI. ECCO IL PERCHÉ

apple-ombrello
 

Il titolo Apple è in caduta nonostante l’annuncio di vendite e profitti record. La cosa può sembrare un controsenso, ma c’è una spiegazione perfettamente logica, anche se questa ha poco senso per i non addetti ai lavori.

I risultati Apple di Settembre hanno deluso gli investitori. Anche se Apple aveva fatto meglio delle previsioni di vendita degli iPhone con un buon margine, gli iPad non avevano venduto quanto sperato e, cosa peggiore, l’azienda aveva indicato che i profitti sarebbero stati molto più bassi il trimestre successivo (quello Ottobre-Dicembre). Il giorno successivo, il titolo Apple scese al di sotto dei $600 per la prima volta in tre mesi, fino a toccare i $483.

Negli ultimi giorni il titolo è risalito sopra i $500, mentre gli investitori sembravano insicuri se il titolo sarebbe risalito verso i $700, grazie alle vendite dell’iPhone 5, o se sarebbe sceso verso i $400.
I risultati trimestrali del periodo Ottobre-Dicembre 2012 sono stati però ottimi con guadagni da $54,5 miliardi. Quindi è più che logico che gli analisti abbiano definito Apple un disastro di azienda facendo crollare il valore del titolo dell’11%, no?
Se sembra un controsenso, non vi preoccupate, non siete i soli. Il problema è che per Wall Street sono importanti alcuni parametri, mentre per le persone comuni sono importanti altri.
Per il consumatore medio ciò che è importante è il fatto che Apple abbia venduto 47,8 milioni di iPhone (un nuovo record), che abbia venduto 22,9 milioni di iPad (un nuovo record) e che abbia guadagnato $54,5 miliardi (un nuovo record). Il tutto in soli tre mesi. Se ci aggiungiamo che le riserve di Apple hanno raggiunto i $137,1 miliardi e che Apple ha rivelato di aver venduto oltre 500 milioni di dispositivi iOS, sembrerebbe che l’azienda dovrebbe essere in una posizione solida e invidiabile.
Il dato su cui si sono però focalizzati gli analisti sono i $13,1 miliardi di profitti. Sembrano ottimi, ma a guardarci bene si scopre che per la prima volta in 10 anni i profitti anno su anno non sono cresciuti. In altre parole, nonostante i numeri di vendite record, i profitti di Apple un anno fa, sono gli stessi di oggi. Perché questo è un brutto segno? Perché per gli analisti un titolo come Apple vale solo se cresce rapidamente e i risultati di questo trimestre sono un pessimo segno da questo punto di vista.
Il problema è che, speculano gli analisti, i margini di Apple stanno scendendo a causa dell’aumento dei costi di produzione dei nuovi dispositivi. Wall Street è quindi in attesa di vedere se Apple riuscirà a rivitalizzare la sua linea di prodotti per fare tornare a volare il titolo. Non ci stupiamo però se tra qualche settimana Apple tornerà a essere la favorita tra gli analisti: è già successo.
Voi che ne dite, i giorni di gloria di Apple sono passati? Fateci sapere cosa ne pensate nei commenti.

FONTE: pcfacile.com

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Unisciti al nostro canale Telegram per essere sempre aggiornato su offerte e codici sconto! ➡️ CLICCA E UNISCITI
+ +
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: